Sangiovese IGT Puglia

Sangiovese IGT Puglia è il vino biologico dall’animo “sincero” creato solo con uve di sangiovese. Dal colore rosso rubino che acquisisce riflessi granati con l’invecchiamento. Il profumo è intenso e caratteristico di marasca, prugna e un leggero speziato. Secco, morbido e con tannini avvolgenti, è un vino strutturato e di giusto equilibrio.

100% Sangiovese
12,5% vol.

Abbinamenti

Sangiovese IGT Puglia, grazie al suo colore e al suo profumo, è il vino ideale da abbinare ai piatti saporiti di carne e selvaggina ma anche formaggi stagionati, salumi o primi piatti di pasta ripiena. Non disdegna anche accostamenti con il pesce come sgombro e sardine.

Informazioni aggiuntive

Descrizione

Sangiovese IGT Puglia è il vino biologico di Sangiovese nella nostra zona matura a fine settembre. La vendemmia è manuale e le uve vengono diraspate e pigiate dopo solo un’ora dalla raccolta. Il mosto macera a contatto con le bucce per 8 giorni alla temperatura di 26°. Questo vino matura per 10 mesi in acciaio e per quattro in bottiglia prima della commercializzazione.

Il Sangiovese coltivato in Puglia acquisisce caratteristiche diverse rispetto al vitigno tradizionale delle altre regioni di Italia, infatti cambia notevolmente le sue caratteristiche espressive al variare dei climi e dell’altitudine a cui viene coltivato. Qui in Puglia , grazie al clima caldo durante il periodo di maturazione e al calore del sole, esprime profumi freschi e fruttati. Il Sangiovese è uno dei vitigni tra i più diffusi sul territorio nazionale e viene coltivato dalla Romagna fino alla Campania ed è tradizionalmente il vitigno più diffuso in Toscana. Questo vitigno è con molta probabilità originario proprio da quest’ultima regione  e il suo nome potrebbe derivare dal termine “Sangue di Giove”. Sembra che  fosse già noto agli Etruschi e si sia diffuso nell’Italia centrale seguendone le rotte commerciali.  Ha dunque origini molto antiche ed è sicuramente conosciuto fin dal 1500.

Il vitigno Sangiovese si presenta in due distinte tipologie: Il Sangiovese grosso, corrispondente ad alcuni biotipi coltivati in Toscana, tra cui il Brunello ed il Prugnolo Gentile. ed un Sangiovese piccolo, a cui fanno riferimento la maggior parte delle verietà sia Toscane che dell’ Emilia Romagna e del resto d’Italia, tra cui il Morellino, coltivato nella zona di Scansano.

Premi

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!