Senzazolfo Rosso IGT Puglia

9,80

Senzazolfo Rosso IGT Puglia è il vino biologico realizzato con uve di Montepulciano e Nero di Troia. Senzazolfo è il classico vino genuino come si faceva un tempo. L’assenza di solfiti rende le caratteristiche fruttate di questo vino più spiccate ed interessanti del solito. Nel bicchiere si presenta con un bel rosso rubino intenso e vivace. Piacevolissime note olfattive di frutti rossi, sensazioni che si confermano in bocca con una buona freschezza e una tannicità non particolarmente spiccata. È un vino dunque da tutto pasto e per tutte le stagioni.

Montepulciano
Nero di Troia
12,0% vol.

Abbinamenti

Senzazolfo Rosso IGT Puglia è il vino ideale da abbinare a piatti della tradizione in particolare a primi con verdure tipici della tradizione contadina, secondi piatti di carne, anche allo spiedo, e cacciagione. Valorizza i formaggi stagionati, freschi e salumi.

Informazioni aggiuntive

Descrizione

Senzazolfo Rosso IGT Puglia è il vino biologico di Antica Enotria realizzato senza solfiti. Le uve vengono raccolte e vinificate insieme nella terza settimana di Ottobre. Per la produzione di questo vino non vengono aggiunti solfiti. Anche i lieviti di fermentazione sono quelli indigeni presenti sulle bucce dell’uva. Pertanto tutto il processo di vinificazione è completamente naturale sia nei tempi, che nelle modalità.

Il Nero di Troia è fra le varietà più coltivate in Puglia. La zona di maggiore coltivazione è la Daunia, quella detta di territorio che comprende la provincia di Foggia e la zona a nord della provincia di Bari. Si narra che questo vitigno abbia origini antichissime addirittura risalenti d Diomede, eroe della guerra di Troia, che portò in Puglia questo vitigno. Tuttavia questa non è l’unica versione sulla nascita di questo vitigno: si pensa anche che la provenienza possa essere anche dalle vicine coste albanesi, esattamente dal piccolo borgo di Cruja, che in vernacolo si chiamava Troia.

Da sempre il Nero di Troia è noto per un’elevata presenza di tannini. Proprio per questo motivo fino a quale decennio fa, questo vino veniva usato per creare dei blend. Ultimamente il Nero di Troia è stato al centro di una valorizzazione culturale e di gusto che ne ha promosso l’eleganza e la delicatezza.

Il Montepulciano è un vitigno coltivato prevalente nell’Italia centrale ed in particolare è autoctono delle regione Abruzzo e marche. E’ infatti doveroso specificare che  il Vino Nobile di Montepulciano non ha legami con questo vitigno. I vini a base di Montepulciano si caratterizzano per i tannini fitti, morbidi e non molto aggressivi, per i sentori di ciliegia e di marasca, per il finale pieno e sostenuto da una notevole forza estrattiva e alcolica.

Premi

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!